Informazioni personali

La mia foto

Sono un autodidatta al 100x100, mi chiamo Lucio e sono Napoletano fin dalla nascita, la mia passione è fare dolci e lievitati e di dare e ricevere ricette in generale. Sono molto altruista mi piace dialogare con tutti, mi piace scherzare, mi piace mangiare, adesso non più di tanto, ma quando sto vicino ad un dolce che Dio mi assista. Amo tutta la musica, la cultura in generale e acculturarmi, amo la luce solare, amo il mare, amo stare in mezzo alla natura e fra la gente, odio la presuntuosità delle persone in generale divento come HULK! Non sono razzista nel modo più assoluto quindi non sono contro a chi è diverso in tutte le sue forme e categorie, odio chi lo è,  e chi sta contro di loro divento come SPIDER MAN! Non credo molto nell'amicizia tra un uomo è una donna non c'è ancora abbastanza cultura su questo argomento, sono contro a chi fa violenza sui i bambini, sulle donne, su gli anziani, su gli animali e chi è diverso divento come BATTMAN! Infine chi è gentile con me lo sono altrettanto è doppiamente! Con affetto e stima Babbà! 
"BUONA VITA A TUTTI"   

sabato 1 marzo 2014

"IL SANGUINACCIO NAPOLETANO SENZA TRADIZIONE!!"


PREFAZIONE
Dopo la ricetta squisita dei "Galani" potevo non darvi, come promesso, la ricetta di questa meravigliosa crema che secondo il mio modesto parere e la capostipite delle creme al cioccolato. In Campania per tradizione della festa del carnevale si fa il "Sanguinaccio" abbinate alle chiacchiere diventa un connubio gustoso e allieto-rio per tutti i napoletani pur conservando l'autenticità di un tempo dove si faceva con il sangue di maiale. Purtroppo, attualmente non si fa più con questo ingrediente per un fatto igienico sanitario, ma nelle zone dove si coltiva la terra, lontano dalla città, i contadini con le proprie famiglie e nelle loro case coloniche allevano ancora il maiale e quindi questa crema la fanno ancora per tradizione con il sangue dei propri maiali e vi dico con molta franchezza è una cosa di una goduria sublime!!Il sangue faceva la sua parte e non si avvertiva il suo sentore ne quando si cuoceva e ne quando si assaggiava la crema, fungeva da puro legante e il sanguinaccio diventava di una cremosità vellutata come una mousse. Erano altri tempi peccato che adesso non si possa fare più, oggi è tutto cambiato dal momento che fu proibito si incominciò ad applicare le dovute modifiche a questa meravigliosa crema appunto per non perdere la sua tradizione. Attualmente e diventata una crema dalle mille risorse si può usare dappertutto anche sui bignè, per farcire una torta per bambini di sicuro si leccheranno i baffi e le dita. Scrutando gli ingredienti, immediatamente si capisce che è una crema tutta cioccolato, basta cambiare la dose di farina o di fecola o di amido per fare una crema più o meno soda abbinata alla ricetta che si vuole fare.
COSA VI SERVE:
Manualità
Una frusta o un frustino a mano
Una pentola d'acciaio con fondo spesso...
Una ciotola
Un setaccio
Contenitore/i per conservarlo a chiusura ermetica...o altro
INGREDIENTI:
1 litro di latte intero fresco a temperatura ambiente
80 g di amido+due-tre cucchiaia di farina "0" o"00"
500 g di zucchero semolato
150 g di cacao amaro della Perugina
200 g di cioccolato fondente al 60%
100 g di burro non salato
1 bustina di cannella pura
1-2 bustine di vanillina o estratto di vaniglia a piacere
Gocce di cioccolato(facoltative)della Perugina oppure cioccolato fondente o al latte ridotto a scaglie o a pezzetti da aggiungere come decorazione finale quando la crema si è raffreddata bene
Scorzette o cubetti d'arancia candita+cocozzata(zucca candita-facoltativa)da aggiungere sia nella crema quando e calda e come decorazione finale insieme alle gocce tutto a piacere e tutto facoltativo
PROCEDURA:
In una ciotola versare e setacciate il cacao, l'amido e la farina, aggiungere lo zucchero e lentamente il latte a filo aiutandovi con un frustino rimescolate il tutto molto bene e cercate di non formare dei grumi, poi travasare e filtrate il tutto ponendo il setaccio sopra la pentola d'acciaio. Ponete sul fuoco lento e mescolate di continuo come fate con la crema pasticciera e quando vedete che incomincia a riscaldarsi aggiungete il burro e il cioccolato fondente e portare tutto ad ebollizione. Quando tutto sarà rappreso e ispessito spegnete ed aggiungete la cannella e la vanillina e continuate a girare per amalgamare gli aromi non vi resta che fare raffreddare bene la crema. Quando sarà ben fredda aggiungete in superficie le gocce di cioccolato o le tavolette fatte a pezzettini, le quantità deve essere a vostro gusto e piacere,  personalmente abbondo devo sentire al massimo il sapore del cioccolato quando affondo il cucchiaio in questa inebriante crema. Non resta che fare amalgamare tutti i sapori aspettando il giorno dopo per gustare il massimo del suo sapore "PROVARE PER CREDERE PAROLA DI BABBà!".
N.B.Alla fine questa crema risulterà densa, cremosa e vellutata si conserva per più giorni messa in frigo, se la volete ancora più densa usate la farina "00" al posto della "0". Infine ricordatevi di stare attenti nella cottura di questa crema per il fatto che facilmente si attacca sul fondo della pentola quindi cuocete a bassa fiamma con un po' di pazienza, poi se per caso si dovessero formare dei grumi non e un problema, spegnete la fiamma e con un Minipimer frullate per alcuni minuti finché tutti i grumi si sono disciolti e la crema risulti bella liscia. Non resta che intingere le vostre chiacchiere. Buon appetito a tutti voi...da Babbà.
"BUONA VITA A TUTTI E BUON CARNEVALE"




1 commento:

Chiedo scusa a chi mi lascia un commento se vi chiedo questo passaggio di verifica, purtroppo il mio blog è invaso di centinaia di commenti "SPAM". Grazie di cuore se acconsentite.