Informazioni personali

La mia foto

Sono un autodidatta al 100x100, mi chiamo Lucio e sono Napoletano fin dalla nascita, la mia passione è fare dolci e lievitati e di dare e ricevere ricette in generale. Sono molto altruista mi piace dialogare con tutti, mi piace scherzare, mi piace mangiare, adesso non più di tanto, ma quando sto vicino ad un dolce che Dio mi assista. Amo tutta la musica, la cultura in generale e acculturarmi, amo la luce solare, amo il mare, amo stare in mezzo alla natura e fra la gente, odio la presuntuosità delle persone in generale divento come HULK! Non sono razzista nel modo più assoluto quindi non sono contro a chi è diverso in tutte le sue forme e categorie, odio chi lo è,  e chi sta contro di loro divento come SPIDER MAN! Non credo molto nell'amicizia tra un uomo è una donna non c'è ancora abbastanza cultura su questo argomento, sono contro a chi fa violenza sui i bambini, sulle donne, su gli anziani, su gli animali e chi è diverso divento come BATTMAN! Infine chi è gentile con me lo sono altrettanto è doppiamente! Con affetto e stima Babbà! 
"BUONA VITA A TUTTI"   

lunedì 15 ottobre 2012

"STRUDEL SALATO ALLA NAPOLETANA"













"PREFAZIONE"
Eccomi qua con una nuova ricetta, lo strudel salato alla napoletana!Certamente non è come quello dolce, la versione più conosciuta, a base di mele, uvetta, pinoli e cannella. In Italia tradizionalmente viene preparato nelle terre che un tempo erano sotto la dominazione austro-ungarica, principalmente Trentino-Alto-Adige, Veneto e Friuli-Venezia-Giulia. Ogni luogo a la sua ricetta:con la pasta frolla, con la pasta da strudel (tradizionale, sottile: vi si arrotolano le mele dentro prima di metterla in forno)o con la pasta sfoglia. Ne esistono anche versioni con altri tipi di frutta: pere, albicocche, frutti di bosco e c'è chi applica la formula dello strudel anche per preparare torte salate, come ho fatto io in questo caso. Diciamo che è una specie di strudel, con una pasta tra il brioscioso e la pizza, con la farcitura di salsicce di maiale paesane napoletane, provola affumicata fresca, prosciutto cotto e funghi porcini, ecco perché lo chiamato strudel, non solo perché e arrotolato anche per il fatto che dentro ci sono i funghi porcini, mi piace connubbiare e accoppiare ingredienti del nord con quelli del sud. Spero di farvi cosa gradita inebriando la vostra casa di profumi e allietando i vostri palati di tanto sapore!!
COSA VI SERVE:
Una planetaria con gancio a uncino
Una placca da forno ricoperta con carta da forno
Pellicola per alimenti
Pennello
Ciotola con coperchio
Cella di fermentazione o sotto al forno
INGREDIENTI:
400 gr di farina Manitoba
300 gr di farina "0" per pizza
1 bustina di lievito di birra secco della pane angeli, Mastro Fornaio
2 cucchiaini di zucchero semolato
50 ml di olio d'oliva o di girasole
1 cucchiaio di sugna paesana
350 ml circa di acqua tiepida, imbottigliata, naturale
1 cucchiaino raso di sale fino
Pepe (facoltativo)
PER LA FARCITURA:
3 o 4 salsicce paesane di maiale, possibilmente napoletane
1 cucchiaio di sugna paesana
300 gr di funghi porcini a cubetti ( io surgelati)
1 cucchiaio pieno di cipolla bianca tagliata a cubetti
Un po' d'olio d'oliva
150 gr di prosciutto cotto di buona qualità tagliato a fette quasi sottili
400 gr circa di provola affumicata fresca tagliata a losanghette
sale q.b.
ESECUZIONE:
Mettete nella ciotola, della planetaria, le due farine, il lievito, lo zucchero, fate girare la macchina a vel. bassa, aggiungete l'olio e il cucchiaio di sugna, fate assorbire questi ultimi alla farina, poi aggiungete l'acqua tiepida lentamente fin quando otterrete un'impasto morbido ed elastico, non prima di aver aggiunto il sale. Formate una palla, fate un taglio a croce sopra e ponetela in una ciotola oliata, anche il coperchio, a lievitare in un luogo tiepido(cella di fermentazione per esempio) per un'ora fino al raddoppio.
Nel frattempo preparate i funghi e salsicce in questo modo..... 
PER I FUNGHI: mettete in una padella qualche cucchiaio di olio, aggiungere la cipolla e fate cuocere lentamente finché la cipolla sia appassita ma non dorata, aggiungere i funghi e sempre a fuoco dolce fate cuocere lentamente fino a evaporzione dell'acqua dei funghi, aggiustate di sale(facoltativo)
PER LE SALSICCE: bucate le salsicce con uno stuzzicadenti, mettete il cucchiaio di sugna in un tegame, fatelo sciogliere a fuoco dolce, aggiungete le salsicce e fatele cuocere dolcemente e rosolare quel tanto che basti, coperte con il coperchio, conservate il liquido formatosi.
A questo punto che la pasta è raddoppiata di volume, riversatela su di un piano e distendetela con le mani fino a formare un rettangolo pari alla diagonale della placca del forno(circa 50 cm.)e lungo 70 cm.
Pennellate tutta la sua superficie con il liquido delle salsicce tiepido, distribuite le fettine di prosciutto cotto sopra, i funghi, le salsicce e infine la provola.
Ora prendete il lato più corto è incominciate a rotolare la pasta su se stessa, ben stretta, fino a formare un bel salsicciotto avendo l'accortezza di far capitare la chiusura al di sotto.
Fatto questo, appoggiate il salsicciotto sulla placca del forno, rivestita di carta forno, in diagonale, schiacciate un po' con le mani e ricopritelo con pellicola per alimenti, fate lievitare fino al raddoppio, sempre in un luogo tiepido, per un minimo di 1/2 ora.
Preriscaldate il forno a 180°C ventilato, appena il salsicciotto sarà lievitato nel modo giusto, infornatelo a questa temperatura per 15-20 minuti non prima di aver distribuito pennellando il rimanente liquido delle salsicce su tutta la sua superficie, poi proseguite a 180°C, forno statico,  fino a doratura.
P.S.: se dovete organizzare una cena tra amici o in famiglia, questo strudel e l'ideale per queste occasioni, e perché no, anche per un bell buffet, vi consiglio di farne qualcuno in più perché una fetta tira l'altra..PAROLA DI BABBà..PROVARE PER CREDERE ^_*!!!!!!
"BUONA VITA A TUTTI"
  
  
  



  
       

5 commenti:

  1. Che dirti che la foto non dica gia'? E' una vera squisitezza come tutti i piatti che ci offri,grazie di condividerle con noi :-),un abbraccio ed una buona serata,Giovanna :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie di cuore Giovanna per le belle parole che mi regali, anche voi mi offrite qualcosa di di più bello di una semplice ricetta:l'AFFETTO^_^!GRAZIE!

      Elimina
  2. e queste sono le ricette che piacciono a me!!! Specialmente con i funghi...dve essere meravigliosa, bravo Lucio...buona settimana!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E questo è l'affetto che piace a me!!!Specialmente ogni volta che mi vieni a trovare..TU INVECE SEI MERAVIGLIOSA..DOLCE MARIA LUISA..BUONA VITA!!SMUAKKKKKKKKKK.....

      Elimina
  3. grrrrrrrrrrrrrrrrrrrr mannaggia pure io ho cancellato 3 commenti per errore,tra cui il tuo!!!!!!!!!!! la cosa è infettiva secondo me.....come dicevo di questa ricettina,mi fa venire voglia di farla e che solo a guardarla mi fa riprendere i chili persi....penso di farla per Natale periodo in cui ci si buò abbandonare un pichetto! Rispondo a te, no sono dimagrita volutamente perchè avevo preso proppa ciccia!!! E sì, sono molto triste ultimamente perchè la mia ruota è girata completamente,meno male che ci siete voi a tenermi compagnia e a farmi passare il tempo in maniera spensierata...
    p.s.
    lo riscrivi il commento anche tu?????

    a presto

    RispondiElimina

Chiedo scusa a chi mi lascia un commento se vi chiedo questo passaggio di verifica, purtroppo il mio blog è invaso di centinaia di commenti "SPAM". Grazie di cuore se acconsentite.