Informazioni personali

La mia foto

Sono un autodidatta al 100x100, mi chiamo Lucio e sono Napoletano fin dalla nascita, la mia passione è fare dolci e lievitati e di dare e ricevere ricette in generale. Sono molto altruista mi piace dialogare con tutti, mi piace scherzare, mi piace mangiare, adesso non più di tanto, ma quando sto vicino ad un dolce che Dio mi assista. Amo tutta la musica, la cultura in generale e acculturarmi, amo la luce solare, amo il mare, amo stare in mezzo alla natura e fra la gente, odio la presuntuosità delle persone in generale divento come HULK! Non sono razzista nel modo più assoluto quindi non sono contro a chi è diverso in tutte le sue forme e categorie, odio chi lo è,  e chi sta contro di loro divento come SPIDER MAN! Non credo molto nell'amicizia tra un uomo è una donna non c'è ancora abbastanza cultura su questo argomento, sono contro a chi fa violenza sui i bambini, sulle donne, su gli anziani, su gli animali e chi è diverso divento come BATTMAN! Infine chi è gentile con me lo sono altrettanto è doppiamente! Con affetto e stima Babbà! 
"BUONA VITA A TUTTI"   

mercoledì 22 settembre 2010

"TORTA BABBA' ALLA SICILIANA"

"PREFAZIONE"
Questa torta lo creata tempo fa, se facevo il pasticcere avevo creato una novità, qualcuno e arrivato prima di me, la volevo trascrivere come "inedita", ma non importa, si va avanti, chi si ferma e perduto, diceva mio nonno. Spero dalla mia ricetta possiate carpire,quantomeno, qualche consiglio. Come tutte le ricette che trasmetto, anche questa non è difficile da eseguire. Non bisogna fare altro che seguire la ricetta, precedente a questa, del Babbà rapido che ho proposto, e imbottirlo, in mezzo, con della crema di ricotta, quella che si fa per la cassata siciliana. Queste era la novità, questo connubio ben azzeccato, pieno di aromi che si dissolvono armoniosamente tra le papille gustative del nostro palato. Le dosi sono abbastanza, per una torta da 36 cm di dimetro, noi Napoletani siamo abbondanti, quando facciamo un dolce della nostra tradizione, si deve vedere, deve colpire all'occhio, come si dice, ma voi benissimamente potete dimezzare le dosi o addirittura fare dei Babbà singoli avendo a disposizione gli stampi, detti "bicchieri", prima li bagnerete, ovviamente, poi li tagliate, non del tutto, e con una tasca da pasticcere con bocchetta a stella grande, gli premete una bella dose di ricotta dove avrete tagliato e li appogerete su un vassoio in bellavista...come si dice....non prima di averli lucidati con la gelatina di albicocca....a Napoli sapete come si dice: " CHI DA NU MUORZ VICINO O' BABBà CAMP 100 ANN DA PASCIà". Passiamo alla preparazione.

"COSA VI SERVE"
tutto l'occorrente che è descritto nella ricetta del Babbà tranne lo stampo, ce ne vuole uno rotondo,svasato, anti aderente di queste misure; 29 cm di diametro alla base, 33 cm fra un bordo superiore alla'altro, internamente ad esso, 7-8 cm di altezza, questo tipo di stampo lo uso per fare la famosa pastiera, così capite la forma di come è fatto, se non lo trovate anti aderente lo petete sostituire con uno di alluminio, appunto quello in cui cuocio la pastiera, importante che venga imburrato ed infarinato bene 
La cella di fermentazione( vedere la descrizione dettagliata, che o postato, per costruire questo oggetto) (facoltativo) per far lievitare l'impasto
2 vassoi x Babbà ovviamente della misura più grande dello stampo sui 40 cm di diametro

"INGREDIENTI"
un Babbà, vi consiglio la mia ricetta perché e rapido


"INGREDIENTI PER LA CREMA DI RICOTTA"
per questo Babbà ho scelto una dose minima, ma potete a vostro gusto e piacere, farne una maggiore
 Vi serve della ricotta di pecora, se non vi piace potete usare quella di vaccina, l'importante che sia una ricotta burrosa, così la chiamo, fine, che non avrà bisogno di setacciatura, deve essere asciutta con pochissimo siero, se no vi tocca anche scolarla, dalle mie parti la vendono cosi come lo descritta, basta andare dal vostro salumiere di fiducia o super market o cremeria, indicando bene la qualità descritta. Mi raccomando vivamente di sceglierla bene e fondamentale sia per questa ricetta che per le altre che in seguito vi proporrò. Non avrà importanza la marca ma ,ripeto, la qualità.
1kg di ricotta
350gr di zucchero semolato
gocce di cioccolato fondente della Perugina a piacere come voi desiderate
80gr di cubetti di arancia candita Paneangeli
1 fiala aroma vaniglia Paneangeli

"PROCEDIMENTO"
Dopo che avete finito la procedura dell'impasto, mettetelo nello stampo rotondo, come descritto, aiutandovi con un cucchiaio, bagnandolo in un bicchiere con dell'acqua, allargando il più possibile l'impasto per tutta la base dello stampo, non preoccupatevi se vedete che l''impasto risulti come una pizza sottile, in seguito crescerà meravigliosamente. Fatto questo, non vi resta che farlo lievitare nella cella di fermentazione, oppure in un luogo tiepido lontano da correnti d'aria.    
Dopo la lievitazione e la cottura, seguendo sempre la procedura indicata sulla ricetta del Babbà, non vi resta che sfornarlo, aspettare che si raffreddi quel tanto da poterlo manipolarlo. Mettete sopra lo stampo, il vassoio da Babbà e capovolgere, prendete un coltello a lama lunga, tagliare in senso orizzontale il Babbà, come fate per le torte, fate raffreddare. Se riuscite a mettere una metà, ancora caldo, sul vassoio che avete a disposizione e ancora meglio, così la bagnatura sarà velocizzata e assorbirà meglio lo sciroppo.
Fatta questa operazione, incominciate a bagnare con lo sciroppo le due metà, seguendo sempre le istruzioni, nel frattempo fate la crema.
Mettete la ricotta, se non riuscite a trovare quella che vi ho indicato la dovete prima settacciare, e il resto degli ingredienti,tranne le gocce di cioccolato,nella ciotola della planetaria con il gancio k ed impastare a velocità non molto bassa fino a che diventi una crema bella morbida. Alla fine mettete le gocce e date qualche girata, quel tanto per amalgamare il tutto. Dopo, non vi resta che mettere in frigo a riposare.
Finita la bagnatura, non resta che finire questa splendida torta, prima di aggiungere la crema, rivoltate un'ultima volta, una alla volta, le due metà per far defluire il rimanente sciroppo, specialmente la metà che deve andare sopra la crema, deve essere ben scolata. Ora, prendete la crema e con una spatola stendetela in modo uniforme sulla base del Babbà, poi prendete l'altra metà e aiutandovi con il vassoio e con le mani, appoggiatela delicatamente, ma con decisione, cercando di non farla rompere, mettete in frigo fino al momento del consumo. Prima di servire, spennellate tutta la torta con la gelatina di albicocca calda, mi raccomando.
La torta è finita, personalmente la rimango così, senza decorarla, ma ciò non toglie, che potete fare diversamente, come? ve lo spiego: per sorprendere gli ospiti e non far capire che si tratti di un Babbà, colateci sopra del cioccolato bianco fuso, di buona qualità, coprendola uniformemente, poi prendete della panna montata e decorate tutto attorno il bordo, aiutandovi con una siringa per dolci. Questo è il mio consiglio, un abbinamento ideale che combacia con il gusto della ricotta. Spero, come tutte le ricette che propongo, di essere stato chiaro, di avervi dato più consigli in modo, forse anche esagerati, da farvi capire bene la ricetta, GRAZIE.

 N.B. questa splendida torta Babbà, la potete sostituire ad altre che fate, specialmente in qualche ricorrenza, tipo un compleanno, così farete assaggiare qualcosa di diverso ai vostri commensali, non solo, ma la possono mangiare anche i bambini, essendo, senza alcol. Un ultimo consiglio, provate a fare questa torta qualche tempo prima di una ricorrenza, così vi allenate a farla bene, non provate ad eseguirla per la prima volta nel giorno stesso di un compleanno, mi raccomando, fate come vi ho detto, alla fine il risultato sarà eccellente, PROVARE per CREDERE.

"BUONA VITA"       

2 commenti:

  1. Presto sara' il compleanno di mia figlia...credo proprio che le faro' la sorpresa di questa bellissima torta...grazie!!!!!!!!

    RispondiElimina
  2. GRAZIE,MAKENIA..HAI MOLTO GUSTO ED INTUITO..LA COSA IMPORTANTE E CHE SEGUI BENE QUELLO CHE HO SCRITTO..NON IMPORTA SE POTRESTI SBAGLIARE...SBAGLIANO ANCHE I PIù GRANDI..E QUESTIONE DI MANO...PROVA QUALCHE SETTIMANA PRIMA..NON E DIFFICILE..NOI NON SIAMO DEI PASTICCERI CHE OGNI GIORNO FANNO I DOLCI..QUINDI SE NON SEI UNA BUONA MANIPOLATRICE..TI CONSIGLIO DI PROVARE PRIMA..ANCHE PER VERIFICARE SE TUTTO E RESO FACILE..LO FACCIO SEMPRE ANCHE IO..ANCHE SE SONO PRATICO...COSì SI DOVREBBE LAVORARE X RENDERE LE COSE PIù FACILI...SE SEI PRATICA..TUTTO CAMBIA...FARAI UN FIGURONE...SE ADDIRITTURA LA DECORI COME è DESCRITTO...AUGURI X TUA FIGLIA..IN ANTICIPO...FAMMI SAPERE..TI ABBRACCIO CON AFFETTO SINCERO...DA BABBà...GRAZIE, MAKENIA..

    RispondiElimina

Chiedo scusa a chi mi lascia un commento se vi chiedo questo passaggio di verifica, purtroppo il mio blog è invaso di centinaia di commenti "SPAM". Grazie di cuore se acconsentite.