Informazioni personali

La mia foto

Sono un autodidatta al 100x100, mi chiamo Lucio e sono Napoletano fin dalla nascita, la mia passione è fare dolci e lievitati e di dare e ricevere ricette in generale. Sono molto altruista mi piace dialogare con tutti, mi piace scherzare, mi piace mangiare, adesso non più di tanto, ma quando sto vicino ad un dolce che Dio mi assista. Amo tutta la musica, la cultura in generale e acculturarmi, amo la luce solare, amo il mare, amo stare in mezzo alla natura e fra la gente, odio la presuntuosità delle persone in generale divento come HULK! Non sono razzista nel modo più assoluto quindi non sono contro a chi è diverso in tutte le sue forme e categorie, odio chi lo è,  e chi sta contro di loro divento come SPIDER MAN! Non credo molto nell'amicizia tra un uomo è una donna non c'è ancora abbastanza cultura su questo argomento, sono contro a chi fa violenza sui i bambini, sulle donne, su gli anziani, su gli animali e chi è diverso divento come BATTMAN! Infine chi è gentile con me lo sono altrettanto è doppiamente! Con affetto e stima Babbà! 
"BUONA VITA A TUTTI"   

giovedì 30 settembre 2010

"PANETTONE DO CHIATTONE"

"PREFAZIONE"
Voi direte perché "DO CHIATTONE", semplice l'ho dedicato a me stesso; un tempo lontano, ero la bellezza di 140 chili, adesso non è che fossi snello, ma i 40 chili non li ho più, spero di scendere ancora, ma "COMM' SA' DA FA' O MAGNA' E' TROPP' BELL," chiedo scusa a tutti ma lo dovevo dire in napoletano così mi sento che lo stomaco si sia riempito con una bella fetta di questo splendido dolce; hhhaaaaaa..... adesso si mi sento più sazio, ogni tanto mi va di scherzare, lo devo fare, cerco di prendere la vita nel modo migliore; SORRIDENDO, cercate di farlo anche voi, cari amici, il vostro amico Babbà cerca di darvi sempre consigli, oltre ai dolci, anche dalla vita. Bando il mio decantare, torno ad essere me stesso, è come si dice; torniamo a noi. Ci sono molte ricette su questo dolce, osservando bene la loro procedura, ho notato che i tempi di lievitazione, tra un il 1° il 2° il 3° il 4° impasto, sono abbastanza lunghi, nulla da dire così bisogna lavorare, questa è la vera procedura, ho cercato di abbreviare questi tempi, pur mantenendo la stessa procedura è avendo un risultato abbastanza soddisfacente. Il consiglio che vi propongo e di lavorare in un ambiente non troppo freddo, è di usare la Cella di Fermentazione(vedere il post). 
"COSA VI SERVE"
stampo di carta per panettoni da 20 cm di diametro da un chilo
un impastatrice
uno sbattitore 
un mixer x tritare le mandorle
una ciotola capiente
un setaccio

"INGREDIENTI"
550 g di farina Manitoba
200 ml di latte intero tiepido
1 bustina di lievito di birra Mastro Fornaio Pane angeli
150 g di zucchero semolato
3 uova intere fresche
120 g di burro Granarolo o President o quelli tedeschi che vende la Lidl o altro....
1 o 2 bustine di vanillina Pane angeli
1 fiala di aroma Panettone di qualsiasi marca, io uso quello della Madma
50 g di cubetti canditi Pane angeli
Mandorle tritate grossolanamente o intere q.b.
Un po' di farina per infarinare i canditi
COPERTURA:
40 g di albumi
50 g di zucchero semolato
1/4 di fialetta di aroma nocciola o di mandola o due cucchiaia di Maraschino
zucchero in granella a piacere
"PROCEDURA"
1) impasto; mescolate insieme il lievito con 50 ml di latte tiepido e un cucchiaio di farina.. Lasciate lievitare il preimpasto protetto, in luogo tiepido lontano da correnti d'aria o nella Cella di Fermentazione x 40 minuti.
2) impasto; nella stessa ciotola aggiungete 120 g di farina setacciata e 150 ml di latte tiepido e insieme al panetto lievitato, date una mescolata quel tanto per amalgamare il tutto, lasciate lievitare ancora x 30 minuti, sempre protetto.
3) impasto; unire altri 120 g di farina setacciata, 30 g di zucchero e 30 g di burro fuso. Lavorate bene la pasta, copritela e lasciatela lievitare ancora x 60/70 minuti.
4) impasto; prelevate dalla ciotola la massa lievitata e trasferitela nella ciotola della planetaria, setacciate su di essa il resto della farina, aromatizzate con la fiala dell'aroma Panettone. Avviate la planetaria, con il gancio, a velocità bassa, incorporate le uova una alla volta, mentre la macchina lavora, lo zucchero restante, il burro morbido, a tocchetti, tenuto a temperatura ambiente e la vanillina. Lavorare a lungo la pasta, fino a renderla omogenea, alla fine l'impasto, comunque dovrà risultare molto morbido è Incordato. Lasciatelo lievitare protetto x 3 ore. Dopo l'avvenuta lievitazione, impastate nuovamente, aggiungete i cubetti d'arancia infarinati, quel tanto che basti per incorporarli. Dopo, trasferite la massa, a forma di palla, nello stampo di carta, imburrato ed infarinato, facendolo lievitare x 40 minuti protetto. Quando l'impasto avrà raggiunto quasi il bordo dello stampo, circa 10 minuti prima, in una ciotola sbattete gli albumi con lo zucchero, fino ad ottenere quasi una meringa (un po' più morbida) miscelate con un aroma a piacere di quelli elencati. Stendetela sul dolce, poi distribuite le mandorle, tritate con il mixer in modo grossolano, e lo zucchero in granella sopra la meringa. Prima di fare questa operazione, preriscaldate il forno(10 minuti ) aggiungendo sulla base di esso, un pentolino con dell'acqua. Ponete la preparazione in forno ad una temperatura di 170°C x 65/70 minuti circa.
N.B: Ognuno di noi conosce il proprio forno di casa, le temperature che indico sono del mio forno a gas statico, quindi se avete un forno diverso, non importa, basta che la temperatura sia la stessa, regolatevi voi.
     
"BUONA VITA"

1 commento:

  1. Grande grande Lucio perdi i chili ma non l'allegria si no' t'vatt. sto girovagando nel tuo blog,e mi sto divertendo comm na' pazz. ciao

    RispondiElimina

Chiedo scusa a chi mi lascia un commento se vi chiedo questo passaggio di verifica, purtroppo il mio blog è invaso di centinaia di commenti "SPAM". Grazie di cuore se acconsentite.