Informazioni personali

La mia foto

Sono un autodidatta al 100x100, mi chiamo Lucio e sono Napoletano fin dalla nascita, la mia passione è fare dolci e lievitati e di dare e ricevere ricette in generale. Sono molto altruista mi piace dialogare con tutti, mi piace scherzare, mi piace mangiare, adesso non più di tanto, ma quando sto vicino ad un dolce che Dio mi assista. Amo tutta la musica, la cultura in generale e acculturarmi, amo la luce solare, amo il mare, amo stare in mezzo alla natura e fra la gente, odio la presuntuosità delle persone in generale divento come HULK! Non sono razzista nel modo più assoluto quindi non sono contro a chi è diverso in tutte le sue forme e categorie, odio chi lo è,  e chi sta contro di loro divento come SPIDER MAN! Non credo molto nell'amicizia tra un uomo è una donna non c'è ancora abbastanza cultura su questo argomento, sono contro a chi fa violenza sui i bambini, sulle donne, su gli anziani, su gli animali e chi è diverso divento come BATTMAN! Infine chi è gentile con me lo sono altrettanto è doppiamente! Con affetto e stima Babbà! 
"BUONA VITA A TUTTI"   

lunedì 4 ottobre 2010

"BRIOCHE IMBOTTITA A MODO MIO"


"PREFAZIONI"
Ho creato questa "BRIOCHE" scherzando, non sapevo cosa ne venisse fuori. Un giorno, mia moglie non sapeva cosa fare per cena, stava arrabbiata appunto per questo, ed io, per farla sorridere gli dissi: "NON TI PREOCCUPARE!!! STASERA ME LA VEDO IO, TI FACCIO MANGIARE "NA BELLA BRIOSCIA" è mia moglie mi rispose scherzando:"FINALMENTE, TI SEI DECISO!!! STASERA??" A BRIOSCIA.....TE LA MANGI ANCHE TU, CARO?E si ragazzi ogni tanto;" A BRIOSCIA S'ADDA MAGNA' . Ma pur scherzando, in quel momento non sapevo proprio cosa fare, ma cercai di mettere tutto l'impegno è la fantasia, riportandomi sul modo scherzoso di mia moglie, inventandomi al momento l'imbottitura. Quando leggete è vedrete gli ingredienti per l'imbottitura, capirete il perché della parodia che ho posto in questa "BRIOCHE", ogni riferimento è puramente casuale. Alla fine scherzando,scherzando, il risultato è stato eccellente e mia moglie è rimasta felice è contenta a tal punto di dirmi: " CARO!!!PERCHE' LA BRIOSCIA NON LA FAI TUTTE LE SERE???" ed io scioccamente lo risposta dicendo:"CARA A BRIOSCIA TUTTE E SER NUN MA POZZ MAGNà!!!"MI RIMANE SULLO STOMACO E MI SENTO MALE E POI VA A FIRNì CA SI PERD O'GUST...TI VOGLIO ACCONTENTARE MONAMUR....AL POSTO DI FARLA TUTTE LE SERE...MA MAGN NA SERA SI E NA SERA NO!!!VABBUò???HAHAHAHAHAHAHA!!!!!!!E FEMMNE NUN SO MAI CUNTENT!!!!HAHAHAHAHAHA!!!
COSA VI SERVE:
una planetaria con gancio per impasti duri
una piastra da forno o un ruoto a ciambella col buco centrale chiuso, dalla capacità di un chilo, chilo e mezzo
carta da forno
pellicola x alimenti Domopak
pennello da pasticciere
"INGREDIENTI "250gr di farina tipo"0" x pizza Divella o altro....... 
250gr di farina Manitoba Divella o altro.....
200gr di farina di semola rimacinata Divella o altro.......
2 bustine di lievito di birra Mastro Fornaio Pane angeli
20gr di zucchero semolato
450-500ml di acqua tiepida Vitasnella o Vera o Lievissima o altro.......
7 cucchiaia di olio d'oliva
10gr di sale fino
pepe a piacere
grana a piacere
"IMBOTTITURA"
la quantità degli ingredienti non deve superare il peso di 1 kg in tutto, divisi tra loro,
questi sono:
patate surgelate, quelle che si friggono, normali, non precotte, si devono scongelare prima che si aggiungono all'imbottitura
wustel di suino senza polifosfati
bocconcini di provola freschi
galbanino a piacere
pepe a piacere(facoltativo)
grana a piacere(facoltativo)
"PROCEDURA"
1) Versare, farina, lievito è zucchero nella ciotola della planetaria e avviate,vel. 1, col gancio ad uncino per impasti duri, date una prima mescolata aggiungendo man mano l'olio d'oliva e poi l'acqua tiepida un po' alla volta fino a formare una pasta malleabile ma non molle, impastare x 10 minuti minimo, aggiungete infine il sale, la grana, il pepe e continuate fino ad incordatura avvenuta, cioè quando vedete che la pasta si stacca dalle pareti della ciotola è si attorciglia attorno al gancio.
2) Fate lievitare in una ciotola capiente ed infarinata, fate un taglio a croce sopra, in un luogo tiepido, non caldo, per minimo 1 ora, fino al raddoppio.(vedi post cella di fermentazione sta sul mio blog fra le ricette)
3) Dopo la lievitazione, prelevate l'impasto è stendetelo con le mani il più possibile a forma di rettangolo, distribuite in modo omogeneo tutti gli ingredienti dell'imbottitura, spargendo sopra, il grana e il pepe(facoltativi). Arrotolate ben stretto, dal lato più lungo, formate un pane lungo, chiudete bene le due estremità e mettetelo sopra la piastra del forno, coperta di carta da forno, un po' oliata, con la chiusura rivolta sotto, coprite con pellicola per alimenti.
4) Fate lievitare x mezzora minimo, in un luogo tiepido(vedi post cella di fermentazione).
5) Nel frattempo, un 15 minuti prima dell'avvenuta lievitazione, riscaldate il forno ad una temperatura di 180-190°C, fatto questo non vi resta che infornare, prima di farlo togliete la pellicola e date una bella pennellata di olio sulla sua superficie. Cuocete la "BRIOCHE" fino che prenda colore, all'incirca 45-50 minuti, dipende dal forno. Quando è cotta, sfornare e lasciate raffreddare, si può mangiare sia tiepida che a temperatura ambiente. "BUON APPETITO"
N.B.: Se non volete un pane lungo, come l'ho fatto io, mettetelo in uno stampo rotondo a ciambella, ben oliato, come descritto, regolandovi con la lunghezza in modo da farlo entrare nello stampo adeguatamente, sigillando bene dove si congiunge. Facendo questo tipo di operazione, la lievitatura sarà un po' diversa, quando l'impasto arriva alla sommità o anche un poco oltre i bordi dello stampo, lo potete infornare. In questo caso la cottura si può anche cambiare cioè non dovete preriscaldare il forno, mettete lo stampo nel forno freddo e accendetelo impostando la temperatura su 160°C e proseguite così per 10 minuti , passato questo tempo alzate la temperatura a 180°C per altri 30 minuti controllando avvenuta doratura. Facendo così la brioche crescerà maggiormente e la cottura migliorerà. Uso quasi sempre questo metodo di cottura nelle maggior parte dei lievitati, in questo modo i lievitati non subbiscono lo sciok termico del forno già preriscaldato, ma partendo con il forno freddo la cottura avviene dolcemente e gradualmente. Come vedete nelle foto ho fatto la brioche rotonda e non come ho descritto, lo fatto per dimostravi che si può fare in diversi modi, come pure facendo una bella treccia o una bella spirale ecc..... Lascio a voi il desiderio di eseguire con la vostra fantasia la migliore forma. GRAZIE PER L 'ATTENZIONE A TUTTI!!!
"BUONA VITA A TUTTI" 

3 commenti:

  1. ciao, abbiamo appena trovato il tuo simpaticissimo blog, questa ricetta della brioche è veramente ottima, la sperimenteremo. Mi segno subito tra i tuoi follower così non ti perdo di vista. Ciao da Simona e Claudia

    RispondiElimina
  2. Che bel racconto...comunque non e' vero che le donne non siamo mai contente e' solo che vogliamo di piu'!!!!!AAAAHHHH!!!Tua moglie sara'una persona simpaticissima per come ti risponde ti sa tenere testa...insieme siete un vero spasso...in voi vedo tanta complicita',che secondo me in una coppia e' fondamentale...che bello!!!!!
    Questa ricette e' mega eccezionale....
    Ma la partita l'hai vista????Ma che ridere...mio marito e' disperato di la'....dice che e' colpa dell'arbitro...ma puo'essere????Ba'!!!!tutti contro voi!!!!!!
    Buona domenica!!!!!Alla prossima raffaella...
    Con tanta stima e rispetto....
    buona vita e buona cucina!!!

    RispondiElimina
  3. Grazie per avermi risposto!!!!buon inizio settimama a te e alla tua famiglia!!!!
    Buona vita e buona cucina!!!!

    RispondiElimina

Chiedo scusa a chi mi lascia un commento se vi chiedo questo passaggio di verifica, purtroppo il mio blog è invaso di centinaia di commenti "SPAM". Grazie di cuore se acconsentite.