Informazioni personali

La mia foto

Sono un autodidatta al 100x100, mi chiamo Lucio e sono Napoletano fin dalla nascita, la mia passione è fare dolci e lievitati e di dare e ricevere ricette in generale. Sono molto altruista mi piace dialogare con tutti, mi piace scherzare, mi piace mangiare, adesso non più di tanto, ma quando sto vicino ad un dolce che Dio mi assista. Amo tutta la musica, la cultura in generale e acculturarmi, amo la luce solare, amo il mare, amo stare in mezzo alla natura e fra la gente, odio la presuntuosità delle persone in generale divento come HULK! Non sono razzista nel modo più assoluto quindi non sono contro a chi è diverso in tutte le sue forme e categorie, odio chi lo è,  e chi sta contro di loro divento come SPIDER MAN! Non credo molto nell'amicizia tra un uomo è una donna non c'è ancora abbastanza cultura su questo argomento, sono contro a chi fa violenza sui i bambini, sulle donne, su gli anziani, su gli animali e chi è diverso divento come BATTMAN! Infine chi è gentile con me lo sono altrettanto è doppiamente! Con affetto e stima Babbà! 
"BUONA VITA A TUTTI"   

giovedì 8 maggio 2014

"SFOGLIATELLE FROLLE NAPOLETANE..CON SOLO UNA PENNELLATA D'UOVO!"

PREFAZIONI
Buongiorno cari amici food-blogger che mi seguite sempre con tanto affetto e stima che ricambio raddoppiandolo perché meritate. Oggi, come già vi avevo preannunciato nella ricetta precedente della "Pasta frolla senza uova", vi propongo questa ricetta delle "Sfogliatelle frolle Napoletane" regalatami a sua volta sempre da questo mio amico Pasticciere. Come leggerete nella ricetta non ci sono uova, sia nella Pasta frolla e sia nell'imbottitura ma soltanto una pennellata d'uovo in superficie. Voi vi domanderete: "Ma tu Babbà una tua ricetta personale c'è l'hai?Certo che c'è l'ho, ma ve la trascriverò più avanti e la versione con le uova e per adesso mi fermo qui restandovi in attesa così da stimolare la vostra curiosità. Oramai questo dolce lo conoscete tutti e lo trovate sui motori di ricerca e troverete anche le sue origini descritte. Quindi non sto qui ad elencarvi tutto questo ma per dirvi che le Sfogliatelle, sia riccia che frolla, e il dolce tipico della Domenica e della prima colazione che noi tutti Napoletani non possiamo fare a meno. Concludo sconsigliando di non fare in casa la classica Sfogliatella riccia, che è la più ricca, la più famosa ma è anche la più lavorata, quindi lasciamocela fare ai grandi Pasticcieri e noi accontentiamoci di questa più povera che è la più semplice da fare e forse forse, più gustosa al palato; la Sfogliatella frolla.
COSA VI SERVE:
Un pentola d'acciaio con triplo fondo
Un passa verdure con dischetto a fori stretti
Una Planetaria con gancio a foglia
Un mattarello
Dei coppa-pasta di diverse misure..8-9-10 cm, dipende da come formate le Sfogliatelle
Un piano di lavoro
Manualità
Un pennello da pasticciere
Una placca da forno ricoperta di carta forno
TUTTI GLI INGREDIENTI PER 9 SFOGLIATELLE DA 10 CM:
Pasta frolla base senza uova con gli ingredienti descritti nella ricetta: http://babbdolcbabb.blogspot.it/2014/05/pasta-frolla-senza-uovaun-vero-jolly-in.html 
400 ml di acqua naturale imbottigliata
100 g di semola a grana fine
4 g di sale
200 g di ricotta di pecora o di vaccina oppure metà e metà
180 g di zucchero semolato finemente
1 fiala d'aroma cannella
1-2 cucchiaini di estratto di vaniglia o i semini di un baccello
Cubetti d'arancia canditi q.b.
1 uovo intero sbattuto con 1/2 fialetta aroma limone e vanillina
ESECUZIONE:
La prima cosa che dovete fare e cuocere la semola in questo modo: mettete in una pentola l'acqua e il sale e portate a bollore mescolando. Quando bolle aggiungete la semola, poco per volta sempre mescolando e cuocete per 10 minuti, deve risultare compatto e asciutto. A questo punto posizionate il passa verdure sulla ciotola della Planetaria e passate la semola ancora calda in modo tale da togliere eventuali grumi. Mettete in frigo a rassodare per un minimo di un'ora dopo che l'avrete fatta intiepidire.  

Dopo il riposo passate anche la ricotta sopra la semola nella ciotola e incominciate a far girare la macchina lentamente finché i due composti si sono bene miscelati tra di loro. Aggiungete poi lo zucchero, la cannella e la vaniglia e continuate ad amalgamare. Infine incorporate l'arancia candita. Rimettete di nuovo in frigo a riposare.

Nel frattempo che riposa il ripieno in frigo, incominciate a preparare gli involucri(le pettole)con la pasta frolla, che avete tolto dal frigorifero anticipatamente e fatta riposare per 24 ore, per contenete il ripieno in questo modo: pesate tutta la pasta frolla e dividete il suo peso per 9 porzioni. Dopo averle divise, delle palline. 

Poi ogni ogni pallina la stendete con il mattarello in una forma allungata.

Distribuite al centro su ognuna di queste pettole una cucchiaiate del ripieno di ricotta e semola, che avete tenuto in frigo, senza uscire fuori dai bordi.

Richiudete con l'altra metà di pasta frolla facendo combaciare i lati e schiacciandoli molto bene così da sigillare la farcia al suo interno come per un raviolo ne. Con un coppa-pasta tondo o un bicchiere, eliminate la frolla in eccesso e ripiegate, questo bordino o angoli che si è venuto a formare, al di sotto del dolce conferendo il più possibile una forma a palla o a conchiglia come si vuol dire.

Man mano che formate le sfogliatelle le disponete sulla placca ricoperta con un foglio di carta forno e spennellate con dell'uovo sbattuto insieme agli aromi. 

Mettete nel forno preriscaldato a 200°C e cuocete per 30-40 minuti circa a gas ventilato mettendo la placca al secondo scalino partendo dal basso. Quando si sono cotte, sfornatele e mangiatele tiepide con una spolverata di zucchero a velo. 


"BUONA VITA A TUTTI GUSTANDOVI UNA DELIZIOSA "SFOGLIATELLA NAPOLETANA!"

martedì 6 maggio 2014

"PASTA FROLLA SENZA UOVA...UN VERO "JOLLY" IN PASTICCERIA!"


PREFAZIONE
Buongiorno mondo dei food-blogger, oggi vi propongo la ricetta della "Pasta frolla" senza uova, e una ricetta che mi è stata regalata da un'amico che lavora in un laboratorio di pasticceria. E una ricetta base che usano per dolci e rustici salati, quindi un vero "jolly" in pasticceria. Come si vede dalla foto che ho messo, apposta, per farvi vedere il suo uso per realizzare la famosa "Sfogliatella frolla Napoletana" e ovviamente alla prossima volta vi regalerò la ricetta. Quindi bastano pochi accorgimenti per realizzare questa "Pasta frolla base" che vi permetterà di creare molte golose preparazioni. 
N.B.: Chiedo scusa, ho dimenticato di dirvi che la vera pasta frolla delle Sfogliatelle frolle Napoletane e senza l'aggiunta di burro. Il mio amico pasticciere lo mette per non far sentire troppo l'aroma della sugna, Quindi l'originalità e senza discussioni e aggiungendo solo la sugna e in gergo in pasticceria la chiamano "Pasta frolla corrente". Voglio aggiungere infine un'ultima cosa; Sia questa pasta frolla che la cottura sella semola, ingrediente per fare la Sfogliatelle, vi conviene fare queste due preparazioni il giorno prima tenendole in frigorifero a riposare per almeno 24 ore. Ma ciò non toglie che la cottura della semola si può fare anche il giorno stesso alla confezione delle Sfogliatelle ma comunque si deve sempre far rassodare bene in frigo nello scomparto meno freddo. Se decidete di preparare più ricette e usare questa pasta frolla, vi conviene prepararne di più e tenerla a disposizione per il fatto che si mantiene bene in frigo per alcuni giorni. Grazie e scusatemi di nuovo per aver modificato dopo queste annotazioni.  
COSA VI SERVE:
Una Planetaria con gancio a uncino
Un piano di lavoro un po' infarinato
Manualità
Pellicola per alimenti
INGREDIENTI:
100 g di burro freddo
100 g di strutto freddo
200 g di zucchero semolato fine
100 ml di acqua naturale imbottigliata
500 g di farina "00"
PROCEDURA:
Riunite il burro e lo zucchero nella ciotola della Planetaria, quindi fatela girare finché il burro non si sia ridotto in crema.

A questo punto aggiungete lo strutto e fate lavorare ancora per un po'. Ora aggiungete l'acqua un po' alla volta portando la velocità della macchina al minimo.

Quando gli ingredienti si sono bene amalgamati tra di loro aggiungete la farina.

Fate lavorare la macchina giusto il tempo che serve per ottenere un composto omogeneo, non lavorate eccessivamente la Pasta frolla in modo tale che non diventi elastica. A questo punto, infarinate il piano da lavoro e versateci la pasta. 

Date un'ultima impastata a mano, formate una palla e avvolgetela nella pellicola per alimenti e fate riposare in frigorifero per circa un'ora 

"BUONA VITA A TUTTI"