Informazioni personali

La mia foto

Sono un autodidatta al 100x100, mi chiamo Lucio e sono Napoletano fin dalla nascita, la mia passione è fare dolci e lievitati e di dare e ricevere ricette in generale. Sono molto altruista mi piace dialogare con tutti, mi piace scherzare, mi piace mangiare, adesso non più di tanto, ma quando sto vicino ad un dolce che Dio mi assista. Amo tutta la musica, la cultura in generale e acculturarmi, amo la luce solare, amo il mare, amo stare in mezzo alla natura e fra la gente, odio la presuntuosità delle persone in generale divento come HULK! Non sono razzista nel modo più assoluto quindi non sono contro a chi è diverso in tutte le sue forme e categorie, odio chi lo è,  e chi sta contro di loro divento come SPIDER MAN! Non credo molto nell'amicizia tra un uomo è una donna non c'è ancora abbastanza cultura su questo argomento, sono contro a chi fa violenza sui i bambini, sulle donne, su gli anziani, su gli animali e chi è diverso divento come BATTMAN! Infine chi è gentile con me lo sono altrettanto è doppiamente! Con affetto e stima Babbà! 
"BUONA VITA A TUTTI"   

sabato 31 marzo 2012

"BISCOTTI "JOLLY" CON GRANELLA DI MANDORLE E FARINA DI COCCO!!"



"PREFAZIONE"
Chiedo scusa a tutti i mie follower se vi ho messo tanta curiosità della notizia!!Per me è successo qualcosa d'incredibile!!Non avrei mai immaginato neanche per un'istante che mio figlio Luigi...detto "JOLLY"lo chiamano così per le sue qualità musicali basta andare sulla sua pagina di fb per capire perché lo chiamano così...che potesse fare un giorno un dolce con le sue mani..non mi sembra ancora adesso..che dopo averli fatti..non sia stato lui a fare questi meravigliosi e gustosi biscotti..non ci credo ancora dopo che io stesso ho eseguito le foto e ho assistito a testimonianza a questa sua esecuzione quasi impeccabile per fare questi biscotti!!Non ci credo ancora..lui che non sa neanche imboccarsi con un cucchiaio in mano..tanto per farvi capire la sua non innata predisposizione per la gastronomia..non ci avrei scommesso neanche un centesimo su di lui per questo!!Luigi mi disse un giorno :Papà ma che lo metti a fare il blog..chi ti seguirà??Non lo so se sia stato questo a fargli venire la voglia perché col tempo lui si è ricreduto..visualizzando di nascosto i miei post sul blog è i commenti che voi tutti mi regalate con tanto affetto o forse tutte le volte che ho eseguito una mia ricetta e lui veniva a sbirciare a guardare per poi gustare è giudicare gli abbia fatto venire questa voglia??Non lo so cosa sia successo..che cosa si è risvegliato in lui!!Per me è stato un fatto eccezionale perché mi fa capire che anche se ha 26 anni nel suo DNA c'è questa predisposizione cosa che io non avrei mai pensato..quindi sono extra felice per il fatto che mio figlio abbia preso questa mia eredità..avendo solo lui come unico mio figlio..immaginate la mia felicità dove è arrivata!!!Spero solo che non sia un fatto isolato..spero di no..anche perché su fb a aperto il suo diario con le foto è la ricetta e tra parentesi ha avuto anche il suo piccolo successo..forse questo alla fine sarà lo stimolo per farlo continuare!!Tra l'altro a fatto tutto alla mia insaputa..di nascosto con la collaborazione di mia moglie Meghy... che tra parentesi con la sua sempre ironia a detto:Tiè Tiè..MO IN CASA NUN C'è STA SUL BABBà..MA MO STA PUR O FIGL..BABBàLINO..LA PASTICCERIA DEL CORSO è AL COMPLETO!!HAHAHAHA!!MIA MOGLIE è SEMP A STESS DEVE ESSERE SEMPRE LEI A FARE LA BATTUTA FINALE!!!RASSOMIGLIA MOLTO AD UNA AMICA PIZZICOSA CHE CONOSCO??Proseguendo..si è fatto comprare tutti gli ingredienti e poi mi ha chiamato è mi ha detto:Papà oggi faccio una ricetta!!Mi fai le foto?Ragazzi sono rimasto sbalordito senza però fargli capire niente di esserlo anche perché volevo vedere cosa facesse e come lo faceva è dove arrivasse??LASCIO A VOI L'ARDUA SENTENZA!!BE..NON C'è NIENTE DA FARE NELLA VITA BISOGNA SEMPRE SAPERE ASPETTARE..QUANDO MENO TE L'ASPETTI SI VIENE RICOMPENSATI!!
GRAZIE A TUTTI!!!
COSA VI SERVE:
Uno sbattitore elettrico
Una ciotola d'acciaio possibilmente
Una spatola di silicone
2 stampi al silicone come nella foto da sei porzioni ogni tortina e da 7 cm di diametro.
INGIREDIENTI PER DOPPIA DOSE:
160 g di burro freddo tagliato a cubetti
160 g di zucchero a velo
5 g di lievito per dolci
200 g di farina "00"
20 g di albume d'uovo
50 g di granella di mandorla
50 g di farina di cocco
Un pizzico di sale
Zucchero a velo vanigliato per decorare
PREPARAZIONE:
Montate il burro a cubetti con lo zucchero a velo, poi aggiungete il sale, il lievito e la farina setacciata. Miscelate gli ingredienti fra di loro in modo da ottenere un'impasto dalla consistenza sabbiosa. Aggiungete l'albume per ammorbidire, poi incorporate la granella di mandorle e la farina di cocco con una spatola. Porzionate con l'aiuto di un cucchiaio negli stampi senza imburrare e infarinare perché sono di silicone. Infornare a 180° per 18/20 minuti. Quando i biscotti saranno cotti, sfornate e sformateli con delicatezza sulla gratella a raffreddare. Quando saranno freddi spolverizzateli con lo zucchero a velo vanigliato.
"BUONA VITA A TUTTI"      
   
        

 

sabato 24 marzo 2012

"A PIZZA RUSTICA è BABBà..CREATA CON GENTILEZZA!!!!"



PREPARATE LA PASTA FROLLA E FATELA RIPOSARE IN UN LUOGO FRESCO E NON AREATO....

PREPARATE LA BESCIAMELLA E FATELA RAFFREDDARE...


PASSARE LA RICOTTA NEL PASSA VERDURE O AL SETACCIO DI CRINE...


AGGIUNGETELA DIRETTAMENTE NELLA CIOTOLA INSIEME CON GLI ALTRI INGREDIENTI...SBATTERE IL TUTTO FINO CHE DIVENTI UNA BELLA CREMA..CIRCA 4-5 MINUTI A VEL. 4-5


A QUESTO PUNTO..DOPO AVER TAGLIATO I SALUMI A TOCCHETTI AGGIUNGERLI A QUESTA CREMA E AMALGAMARE IL TUTTO A BASSA VELOCITà PER POCHI MINUTI

 
STENDETE LA PASTA FROLLA TRA DUE FOGLI DI CARTA DA FORNO..TOGLIETE IL FOGLIO DI CARTA CHE STA IN SUPERFICIE E RIMANETE QUELLO SOTTOSTANTE AL DISCO DI PASTA FROLLA, CON UN MATTARELLO AVVOLGETE, CON TUTTA LA CARTA, QUESTO DISCO INTORNO AD ESSO E STENDETELO SROTOLANDOLO NELLO STAMPO IMBURRATO..UNA VOLTA STESO BENE IL DISCO NELLO STAMPO AIUTANDOVI ANCHE CON LE MANI..NON VI RESTA CHE TOGLIERE ANCHE L'ALTRO FOGLIO DI CARTA CON DELICATEZZA..AGGIUNGETE TUTTA L'IMBOTTITURA IN QUESTO GUSCIO DI FROLLA E LIVELLATE..

NON VI RESTA CHE CHIUDERE LA SUPERFICIE CON LA RIMANENTE PASTA FROLLA CON UN'ALTRO DISCO UN PO' Più GRANDE DEL DIAMETRO DELLO STAMPO..RIFILATE CON UN COLTELLO LA PASTA IN ECCESSO ATTORNO AL BORDO E PIGIATE CON I REBBI DI UNA FORCHETTA LUNGO TUTTO IL PERIMETRO DELLO STESSO PER FAR COMBACIARE E CHIUDERE BENE LA PIZZA SENZA DIMENTICARE DI BUCHERELLARE TUTTA LA SUPERFICIE SEMPRE CON LA FORCHETTA PRIMA CHE LA PIZZA VENGA INFORNATA...

ECCO LA PIZZA RUSTICA DOPO LA SUA SPLENDIDA COTTURA..COME SI Può NOTARE SI è RIALZATA DAL BORDO DELLO STAMPO SENZA CHE SIA FUORIUSCITA L'IMBOTTITURA...SI NOTERÀ ANCHE LE CREPATURE IN SUPERFICIE MA QUESTO è SINTOMO DELLA BUONA RIUSCITA DELLA PIZZA DOVUTO AL FATTO CHE è STATA LAVORATA BENE E SOTTO L'EFFETTO DEL CALORE SI GONFIA PROPRIO PER QUESTO..UNA VOLTA COTTA LASCIATELA RAFFREDDARE NELLO STAMPO E LO STESSO RESTERÀ IL SUO VASSOIO...UN PO' COME I DOLCI TIPICI DELLA NOSTRA TRADIZIONE NAPOLETANA CHE VANNO SERVITI NEL PROPRIO STAMPO E CONSERVATI IN ESSO...


E IMMANCABILMENTE NON POTEVO ALLIETARVI CON UN BEL FETTONE DI QUESTA GUSTOSISSIMA PIZZA RUSTICA INGENTILITA DALLA BESCIAMELLA CHE DI SOLITO NON SI METTE..ANZI CREDO CHE NESSUNO LO FA..DICIAMO CHE SIA UNA MIA CREAZIONE CHE USO DA MOLTI ANNI SPERANDO CHE QUALCUNO NON L'ABBIA Già FATTO IN QUESTO MONDO VIRTUALE?COME SI VEDE DAL FETTONE LA DOSE DEGLI INGREDIENTI è DOPPIA..QUINDI DI SEGUITO VI TRASCRIVO QUELLA BASE..

"PREFAZIONE"
Credo proprio che la bella primavera sia entrata con tutta la sua forza in contrastando tutta questa delusione che circonda la nostra vita economica è lavorativa!Certo non potrà risolvere i nostri problemi ma allieta alquanto a farci sentire, con i suoi profumi e i suoi primi raggi di sole, che la natura si sta risvegliando!E quando c'è vita c'è sempre la speranza che tutto si possa convogliare a lieto fine!A Napoli sapete come si dice: "CHI CAMP E SPERANZ E SPERANZ MOR!"Questo non vuol dire che sia pessimista sull'andamento della nostra vita ECONOMICA..anzi credo che il governo si stia dando da fare per ristabilire alquanto il fallimento totale di tutti gli sbagli fatti di tutte le legislature politiche che si sono commessi nel passato!Assolutamente non voglio fare un dibattito politico e personale..non è la sede adatta e solo un mio pensiero di un comune lavoratore che ha dato l'anima per il suo paese svolgendo ancora oggi il proprio dovere ponendomi al fine una sola domanda: QUALE SARà LO SCOTTO DA PAGARE PER USCIRE FUORI DA QUESTA CRISI MOLTO SERIA PER TUTTI I LAVORATORI ITALIANI E LE PROPRIE FAMIGLIE?Sinceramente non ci voglio pensare dove andremo a finire e vi dico francamente che ci stiamo avvicinando alla Santa Pasqua e pensiamo che fra non molto le nostre cucine le metteremo in funzione maggiormente per economizzare sulle nostre tasche per cercare di allietare le nostre tavole producendo i nostri gustosi piatti della tradizione con la speranza che non ci tolgono anche questo piacere e che questa Santa Pasqua ci porti TANTA PACE  E TANTA SERENITà CHE DAVVERO NE ABBIAMO BISOGNO NOI TUTTI!!!
COSA VI SERVE
Una planetaria con gancio "k"
Uno stampo d'alluminio di 26 cm.di diametro con 7-8 cm. di altezza
Un passa verdure a fori stretti
Una frusta a mano
Carta da forno
Un mattarello
Un pennello da pasticciere
INGREDIENTI PER LA PASTA FROLLA:
300 g di farina "00" Divella o altro....
70 g di burro
70 g di gradina
120 g di zucchero semolato(se non vi piace lo zucchero non lo mette)
3 tuorli d'uovo
sale q. b.
Qualche goccio di latte fresco intero
INGREDIENTI PER L'IMBOTTITURA
500 g di ricotta di pecora o di vaccina a pasta dura tipo romana
3 uova intere 
60 g di parmigiano grattugiato
100 g di prosciutto cotto di buona qualità tagliato a list arelle o cubetti..
100 g di salame Napoli tagliato a list arelle o a cubetti
200 g di fior di latte tagliato a cubetti
sale e pepe nero q.b.
1 tuorlo d'uovo sbattuto con qualche goccia di aroma limone
PER LA BESCIAMELLA:
Mezzo litro di latte fresco intero
50 g di burro
60 g di farina "00"
ESECUZIONE:
Preparate la pasta frolla: mettete la farina nella ciotola della planetaria, i tuorli, il burro e la gradina tagliato a fettine e tenuto prima a temperatura ambiente, lo zucchero, il sale q.b. Impastare con il gancio "k" a vel. 4 con la mia, aggiungete al caso qualche goccio di latte, per ottenere che la pasta venga bene amalgamata; allorquando questa si staccherà dalle pareti della ciotola, riponetela in un canovaccio in un luogo fresco e non arieggiato.
Preparate la besciamella: fate tostare leggermente la farina nel burro sul fuoco basso, si versa il latte bollente poco per volta per evitare i grumi, si lascia raffreddare dopo 10 minuti circa di cottura.
Preparate l'imbottitura: passate la ricotta nel passa verdure direttamente nella ciotola della macchina, aggiungete a questa le 3 uova intere, il parmigiano grattugiato, la besciamella fredda e il sale e pepe q.b. Lavorate sbattendo il tutto sempre a vel. 4 con il gancio "k" fino a che diventi tutto bello cremoso e un po' spumoso. A questo punto aggiungete i salumi tagliati a list arelle o a tocchetti e lavorate a bassa velocità per amalgamarli e avvolgerli nella crema. Distendete poco più della metà della pasta frolla fra due fogli di carta da forno infarinati un po' con l'aiuto di un mattarello, con il quale avvolgerete il disco di frolla ottenuto, con tutta la carta sottostante togliendo quella di sopra, attorno ad esso che distendete srotolando nello stampo imburrato facendolo aderire bene al fondo e alle pareti dello stesso. Fatto questo, togliete il foglio di carta da forno rimasto con delicatezza, aggiungete l'imbottitura di crema e livellate bene la sua superficie..non vi resta che chiudere la stessa con il resto della pasta frolla formando un'altro disco un po' più grande del diametro del ruoto. Coprite bene la pizza e rifilate con un coltello il disavanzo della pasta, con i rebbi di una forchetta chiudete i bordi, con i resti della pasta fate qualche guarnizione sulla superficie della pizza, che andrà prima punzecchiata con i rebbi di una forchetta e poi spennellata con un tuorlo d'uovo sbattuto. Potete infine mettere in forno a calore di 170°C e lasciate cuocere per circa un'ora e mezza. Vedrete che la pizza assumerà un magnifico aspetto, sarà bionda profumata e lucida per la presenza della spennellata del tuorlo d'uovo. E....Buon appetito!
"BUONA VITA A TUTTI!!"
     

giovedì 15 marzo 2012

"CIAMBELLONE LIEVITATO..AL CAFFè E CIOCCOLATA..UN'IDEA PRESA AL BAR"


FASE D'IMPASTO CON L'AGGIUNTA DEL CAFFè A TEMPERATURA AMBIENTE..QUASI FREDDO..MI RACCOMANDO!!!

DOPO 5 MINUTI DI LAVORO.....



DOPO 10 MINUTI DI LAVORO.....
DOPO 15 MINUTI DI LAVORO...COME SI VEDE L'IMPASTO è AVVENUTA L'INCORDATURA....
 A QUESTO PUNTO, SEGUENDO LE FOTO, AGGIUNGETE IL CIOCCOLATO A PEZZETTI E FATELO AMALGAMARE, CONTINUANDO A LAVORARE FINO A CHE LE PARETI DELLA CIOTOLA SIANO PULITE..CIRCA 5 MINUTI ANCORA....METTETE L'IMPASTO DIRETTAMENTE NELLO STAMPO BENE IMBURRATO E FATE LIEVITARE X 2 ORE MINIMO COPERTO DA PELLICOLA O FINO AL RAGGIUNGIMENTO DEL BORDO...APPENA SUCCEDE NON TOGLIETE LO STAMPO DAL FORNO, ACCENDETE LO STESSO AD UNA TEMPERATURA DI 130° STATICO(A GAS) X 10 MINUTI, POI AUMENTATE A 160° VENTILATO(A GAS) X ALTRI 10-15 MINUTI CIRCA CONTROLLANDO LA COTTURA..APPENA COTTO SFORNATE E ATTENDETE 5 MINUTI PRIMA DI SFORMARLO DALLO STAMPO E METTETELO CAPOVOLTO SU UNA GRATELLA A RAFFREDDARE...APPENA FREDDO CHIUDETELO CON DELLA PELLICOLA O IN UN CONTENITORE A CHIUSURA ERMETICA PER FARLO MANTENERE PER Più GIORNI...     


"PREFAZIONE"
E già!!!Prendendo un bell caffè, una mattina, in un bar, mi misero dentro al piattino un cioccolattino, lo mettono prima di prendere il caffè, mentre lo scioglievo in bocca e subito dopo o sorseggiato il caffè caldo?Che goduria!!Ma nel mentre degustavo, nell'altra mano avevo una brioscina, così gli diedi un primo morso con ancora il sapore del cioccolato e caffè tra le papille gustative e subito dopo, mi venne all'istante un'idea?Perchè non accoppiare questi tre elementi, caffè, cioccolattino, brioscina e di unirli insieme per creare alla fine questa bella brioche dal gusto di caffè e cioccolato?Spero di esserci riuscito, certo al bar è diverso, c'è l'atmosfera di chi va al lavoro, ci si incontra con le stesse persone, uno scambio di parole e poi via tutti al lavoro per incominciare una nuova giornata!!!Anche per tutte le casalinghe che al mattino vi alzate di buon ora per iniziare la vostra stressante giornata di lavoro abbastanza dura, incominciando a preparare la colazione per i vostri cari donandoci dolci delizie preparate il giorno prima!!!Questa idea lo pensata proprio per voi, dolci amiche, la possono mangiare i ragazzi con un bell bicchiere di latte bianco, con questa brioche al gusto predominante di caffè decaffeinato con il retrogusto di cioccolato!!!Lo preparata con questa forma, ma si può tranquillamente farla sotto forma di cornetti o brioche col tuppo o senza..a voi la forma che preferite e se preferite il gusto del caffè?
COSA VI SERVE:
Una planetaria con gancio ad uncino
Una macchinetta da tre tazze per fare il caffè
Uno stampo scanalato di diametro 24 cm x 12 cm di altezza bene imburrato
Pellicola per alimenti
INGREDIENTI:
550 g di farina Manitoba...
120 g di zucchero semolato
60 g di margarina Vallè
1 bustina di lievito di birra Mastro Fornaio della Pane Angeli
2 uova intere fresche medie
1 bustina di vanillina
1/2 cucchiaino di sale fino
200 ml di caffè decaffeinato HAG Classico fatti con la moka da tre tazze e acqua imbottigliata naturale..se non si raggiungono i 200 ml aggiungete altra acqua.. dolcificate con 4 cucchiaini di zucchero di canna..il caffè deve essere a temperatura ambiente..quasi freddo..mi raccomando!!  
150-200 g di cioccolato da copertura della Perugina fatta a pezzettini
Zucchero a velo(facoltativo)
ESECUZIONE:
Mettete la farina, lo zucchero, la vanillina e il lievito nella ciotola della planetaria e avviate la stessa a vel. 1. Aggiungete la Vallè a temperatura, le uova e il caffè zuccherato che avrete preparato in anticipo per farlo raffreddare, lavorate per 5 minuti poi fermate la macchina e rivoltate la pasta, continuate per altri 5 minuti, spegnete e rivoltate, continuate per altri 5 minuti e fermate, la pasta a questo punto si dovrà incordare, se succede rivoltate di nuovo la pasta e aggiungete il cioccolato che avrete preparato in anticipo e continuate a lavorare sempre alla stessa velocità 1 per altri ed ultimi 5 minuti circa, appena si vedrà che la pasta si staccherà dalle pareti della ciotola è pronta per essere trasferita nello stampo bene imburrato per la lievitatura. Accendete il forno per un minuto esatto, a qualsiasi temperatura, e metteteci lo stampo all'interno e aspettate che la brioche lieviti per 2 ore minimo o fino al raggiungimento del bordo della pasta stessa. Appena si vedrà che la pasta abbia raggiunto il bordo, senza togliere lo stampo dal forno, accendete il forno ad una temperatura iniziale di 130° statico(forno a gas) x 10 minuti, allorquando la brioche si e ben gonfiata, aumentate la temperatura a 160° accendete contemporaneamente anche la ventilazione e continuate x altri 10-15 minuti circa controllando la cottura, ovviamente. Una volta cotta, estraete lo stampo dal forno e attendete 5 minuti prima di sformarla. Subito dopo capovolgetela su di una gratella a raffreddare. Quando sarà fredda, per conservarla per più giorni, chiudetela in un contenitore ermetico o avvolgetela con la pellicola per alimenti!!!
"BUONA VITA A TUTTI"                     

lunedì 12 marzo 2012

babbà dolce babbà: "O' SANGUINACC' "...SENZA GLOBULI ROSSI..."CHINE' E' CIUCCULAT"

CHEST è NA CREMA...ALTRO CHE SANGUINACCIO!!!BABBà VI ALLIETA SEMPRE!! COME VEDETE HO MESSO LE FOTO ANCHE A QUESTO MIO POSTO VECCHIO MA TANTO ATTUALE..ANCHE SE CARNEVALE E PASSATO CIò NON TOGLIE CHE QUESTA CREMA SI PUò BENISSIMO USARE PER ALTRE OCCASIONI.... ACCONTENTANDO ADULTI è MAGGIORMENTE I BAMBINI!!!PAROLA DI BABBà!!!PROVARE PER CREDERE!!!!   

mercoledì 7 marzo 2012

babbà dolce babbà: "CHEST' SO' ZEPPOLE FATT O FURN!!CON L'AGGIUNTA DEL LIEVITO!!"MODIFICATE DA BABBà E DEDICATA A GRAAL77 LA MIA AMICA DEL CUORE!!

CARI AMICI, COME PROMESSO VI HO TRASCRITTO IL SEGUITO DELLA RICETTA DELLE ZEPPOLE AL FORNO CON L'AGGIUNTA, QUESTA VOLTA DEL LIEVITO, SPERO CHE APPREZZIATE I CONSIGLI CHE VI HO DATO FIN D'ORA??IMBANDITE LE VOSTRE TAVOLE PIENE DI ZEPPOLE PER ALLIETARE LA VISTA E IL PALATO NEL GIORNO DEDICATO A SAN GIUSEPPE PER LA FESTA DI TUTTI I PAPà DEL MONDO!!!!

martedì 6 marzo 2012

babbà dolce babbà: "ZEPPOLE A BIGNE' DI S.GIUSEPPE"...DEDICATA ALLA MIA AMICA DEL CUORE..GRAAL77 E ALLE SUE DUE SPLENDITE "ZUPPULELLE!!"

MIEI CARI FOLLOWER SPERO DI ALLIETARVI CON QUESTA RICETTA DELLE "ZEPPOLE AL FORNO DI SAN GIUSEPPE" DA ME POSTATA QUALCHE TEMPO FA!!!ADESSO HO MESSO LE FOTO E LE DOVUTE MODIFICHE CON MAGGIORI CONSIGLI!!!FRA GIORNI POSTERò UN'ALTRA RICETTA SEMPRE CON LE FOTO ED ALTRI CONSIGLI CON LA SPERANZA DI ESSERE ESAUDIENTE!!!GRAZIE E BUONA VITA A TUTTI!!!

lunedì 5 marzo 2012

"TARTERATTATIN"



                                 

"PREFAZIONE"
HAHAHAHAHAHA!!!Scusatemi se rido da solo??Avevo della pasta frolla nel freezer e la dovevo consumare, nel mentre la prendevo, mi sono messo a canticchiar...tatatatataattattata!!!Canticchiando..canticchiando..mi sono detto: mo sai che faccio?Una bella crostata con le mele, ma quale??Dalle note stupide che mi uscivano, ho incominciato a susurrarne delle altre, che poi piano piano dal tatata sono passato al taratatttarattt...fino a raggiungere delle tonalità abbastanza alte, da far svegliare tutti condomini del palazzo, alla fine, però, è uscita fuori la ricetta che sto per postare: "La tarterattatin"..hahaahahahaha!!!La felicità è stata immensa ma stroncata sul nascere, all'improvviso da una voce più alta della mia e molto più intonata e garbata : "BABBà??MA A VICCHIAIA TE STESS FACENN ASCEMUNì??? A QUEST'ORA TI METTI A CANTARE TATARATARATTAT??MA FAI O CI SEI???
INDOVINATE CHI ERA??AVEVO SVEGLIATO LA MIA DOLCE METà..MIA MOGLIE MEGHY!!!HAHAHAHAHAHAHAHA!!!MA COMM SE Fà??QUANDO PRENDE SONNO NEANCHE O' TERREMOT A SCET??MO PER FARE UN PO' TATATATA??SI è SVEGLIATA??NON CAPISCO..BHO!!COMUNQUE, NEL CERCARE DI CALMARLA, GLI HO DETTO:" CARA STO FACENDO UNA CROSTATA CON LE MELE PER TE..TI PIACE??".. E LEI.. CON PRONTEZZA DI RISPOSTA..MI HA DETTO: " PER MEEE??
A ME NON MI PIACE!!LO SAI COSA MI PIACE..CARO BABBà??A' BRIOSC E TUA SORELLA..E PARECCHIO CHE NON LA FAI E MI ACCONTENTI??CARO DOLCE MIO BABBà??CIAO..VADO A LETTO!!...HAHAHAHAHAHAHAHA!!!PER CHI NON MI SEGUE LEGGETE LA RICETTA DA ME POSTATA QUALCHE TEMPO FA.."A' BRIOSC E MIA SORELLA" COSì VI RENDETE CONTO DELL'ALLUSIONE DI MIA MOGLIE..HAHAHAHAHAHAHA!!!HA RAGIONE..LO TRASCURATA...VUOL DIRE CHE GLI DEVO FARE PIù SPESSO STA CACCHIO DI BRIOCHE!!!HAHAHAHAHAHA!!
COSA VI SERVE:
Una planetaria con gancio "k" o solo manualità
Un mattarello
Uno stampo di 24 cm di diametro
INGREDIENTI:
350 g di pasta brisè(vedi post)oppure di pasta sfoglia..io ho usato la frolla che avevo fatto con le uova che va bene comunque....le potete comprare già belle pronte se volete
750 g di mele Ranette o Granny Smith
120 g di zucchero semolato o di canna
80 g di burro
un po' di cannella
un po' di vanillina
crèma fraìche o panna liquida o montata a vostro gusto o niente di tutto
PROCEDURA:
Preparate la pasta brisè(vedi post) e lasciate riposare per 2 ore.
Sbucciate le mele, togliete il torsolo e tagliate a spicchi sottili.
Disponete questi ultimi in cerchi concentrici nel fondo di una tortiera di 24 cm di diametro che avrete ben imburrato e cosparso di 60 g di zucchero.
Spolverate gli spicchi di mele con il resto dello zucchero rimasto che avrete amalgamato con la cannella e la vanillina e il burro a pezzetti(come foto).
Stendete la pasta brisè o sfoglia a circa 3 millimetri di spessore(come foto)e con essa ricoprite le mele chiudendo bene i bordi(come foto). Fate cuocere nel forno già riscaldato a 220° per circa 30-35 minuti. Ponete il piatto da portata sopra la tortiera e rovesciatela, le mele devono risultare ben caramellate. Servite la torta tiepida, ma anche fredda va bene uguale, accompagnata da crema fraìche o panna liquida o montata, come più vi piace!!!
N.B.: la crema fraìchè, per chi non la conosce, è una panna acida che viene usata nella cucina tradizionale francese. Questa non è la vera tarta tartin è una variante di essa che ho modificato per non buttare via la frolla, quella più originale prevede la brisè e lo zucchero si deve prima caramellare in un tegame sul fuoco, poi si mette sul fondo dello stampo prima di aggiungere le mele e gli altri ingredienti..tanto per intenderci..invece ho cotto tutto insieme come si può vedere!!!La frolla che ho messo è una semplice frolla fatta con le uova.  
"BUONA VITA A TUTTI"